IMG 8483 Copia

Martedì 16 maggio 2017


Ci chiamiamo Elena e Marco e quest'anno, per la seconda volta, abbiamo deciso di andare a trovare, insieme agli amici di Oltre Le Parole - capitanati dal Presidente Mauro Lenzi e rappresenti da Libero Veronesi, Valerio Gualandi e Mabel Matteuicci - e al Missionario Comboniano, Padre Paolino Tomaino, la nostra splendida famiglia ugandese.

 

Lo scorso anno, per la prima volta, avevamo intrapreso questa avventura - insieme ad alcuni colleghi ed amici - per inaugurare la Tempocasa Schooldi Mpara, nata dall'opera di solidarietà di un gruppo di agenzie Tempocasa dell'area di Bologna con le quali abbiamo unito una quota dei guadagni per regalare a 200 bambini un "tetto con un'anima" dove poter realizzare ilsogno di un futuro migliore.

 

Nel2016 abbiamo scoperto l'Uganda e la sua meravigliosa popolazione: una terra composta da persone che all'apparenza sembrano non avere nulla - mancando dei beni necessari alla sopravvivenza - ma che sono molto più ricche di noi a livello spirituale e umano.
Un mondo ricco di bimbi con lapurezza nell'anima , di mamme gioiose sempre pronte ad accoglierci, di ragazzi studiosi e pieni di speranza, di uomini che faticano nei campi e di missionari e suore sempre pronti ad allungare la propria mano per gli altri.
Nel 2016 l'Uganda e gli Ugandesi ci hanno letteralmente rapito il cuore.

E come succede per tutte le sincere e vive storie di amore e di amicizia, abbiamo deciso di coltivarla, prima continuando la nostra attività di raccolta fondi e di condivisione della nostra esperienza qui in Italia e poi decidendo di tornare in questa terra che ci aveva accolto a braccia aperte.

Non sapevamo che cosa poterci aspettare da questo nuovo viaggio...l'Uganda ci aveva già regalato così tanto, ci aveva già ridato moltodi più di quanto gli avevamo offerto...il viaggio del 2017 non potevache essere una nuova conferma...una conferma che se ti fermi un attimo e allunghi una mano alla persona che hai di fronte, ovunque tu sia e con chiunque tu sia, avvierai sempre, come per miracolo, un meraviglioso percorso....perché qualunque forma di dare avvia sempre il percorso del ricevere !!!!

Partiti, quindi, unicamente con la voglia di condividere con il popolo ugandese - insieme all'inaugurazione di un'aula, di una cisterna, dI una cucina o di un dormitorio - un ballo, una partita di pallone, un pacco di biscotti, una soda, un canto, un gioco, una maglietta, una risata, uno sguardo, un abbraccio, un bacio o anche solo una semplice carezza, durante questo viaggio e anche nei giorni seguenti, rientrati in Italia, abbiamo fatto una magnifica scoperta. L'Uganda ci ha di nuovo stupito.

L'Uganda ci ha di nuovo toccato nel profondo del cuore e dell'anima. L'Uganda ha mostrato ad Elena che il Signore ed il suo papà sono lì, ogni giorno, in mezzo a quelle meravigliose creature.
L'Uganda ha mostrato a Marco che partendo da quello che può essere solo un piccolo sogno, coltivandolo con chi ami, puoi scoprire di aver cambiato la vita di molte persone.
L'Uganda ha mostrato ad entrambi che non esistono limiti a ciò che possiamo fare per lasciare una piccola impronta di noi nel cuore ma sopratutto nel futuro di quelli che noi amiamo definire le nostre migliaia di piccoli figli ugandesi.


L'Uganda per noi è un susseguirsi di istantanee, di schizzi, di momenti, di attimi, di emozioni, di sensazioni, di immagini, di suoni. Tutto è indelebilmente impresso dentro di noi perché ormai L'Uganda è una parte di noi, dei nostri cuori e del nostro percorso di vita.

Il nostro più profondo grazie va ad Oltre le Parole che vent'anni fa ha inaugurato questo sogno, ai nostri compagni di viaggio del 2016 - Andrea,Agostino, Paola, Mabel, Alessio, Alessandro, Valentina, Valerio e Saverio - e a quelli del 2017 - Mauro, Mabel, Libero e Valerio - che hanno condiviso con noi emozioni difficili da esprimere con le parole, all'immenso Padre Paolino Tomaino - e a tutte le persone che sono al suofianco: da Maria a Lucia, da Daniele a Susanna, dai padri missionari aBetty - che ci ha insegnato e ci insegna ogni istante che i sogni sono fatti per essere realizzati e che se tieni la fiammella accesa con perseveranza, costanza, passione e fatica, passo dopo passo renderai il mondo un postomigliore....ma il nostro grazie va sopratutto alle splendide creature ugandesi che ci hanno regalato e ci regaleranno sempre la più grande dignità, la più profonda umanità, il più intenso valore, il più sincero affetto e la più vera speranza che potessimo immaginare !!!!


Grazie Uganda...sappiamo che Da soli si può fare poco....ma ti promettiamo che Insieme faremo molto!!!!

Elena e Marco

 ALEX3142